Startup Aziendale

 

Business plan: esempi, modelli e tool online per aspiranti imprenditori

Quali sono le regole da seguire per costruire un business plan semplice, chiaro ed efficace? Ecco alcuni consigli e strumenti utili per imprenditori intraprendenti, ma alle prime armi.

 

Dietro gli esordi di una grande azienda c’è sempre un grande progetto imprenditoriale? Sebbene esistano le eccezioni illustri (una per tutte WhatsApp, startup nata senza avere un business plan che ha impartito una lezione importantissima al mercato: colpire al cuore i clienti, coinvolgerli ad usare un servizio, al tempo stesso raccogliendo dati e informazioni utili per conoscerli e comprendere qualche loro abitudine), pianificare come monetizzare la propria idea è buona norma per chi sceglie di sfidare il mercato con una proposta innovativa.

Fermo restando che chiarezza e semplicità sono quasi sempre garanzia di efficacia, abbiamo stilato per i beginnersimprenditori agli esordi o aspiranti sturtupper, un decalogo di consigli utili, tool e software disponibili online che possono rendere chiunque autonomo nella creazione di un buon business plan.

Prima di mettersi operativamente a scrivere il business plan, meglio porsi due domande fondamentali:

1. Che cos’è effettivamente un business plan?

Il business plan è un documento che descrive in modo quantitativo e qualitativo le strategie future dell’azienda e le azioni da intraprendere per metterle in atto. Nel business model spieghiamo come la nostra azienda crea, fornisce e acquista valore, indicando i seguenti elementi: clienti, valore, canali, relazione, ricavi, risorse, attività e costi. Nel business plan descriviamo che cosa, quanto tempo e quanti soldi ci serviranno per mettere in pratica il nostro business model.

Il business plan copre di solito un periodo prospettico di 3-5 anni ed è un documento che deve essere tenuto il più possibile aggiornato con i risultati economici e finanziari raggiunti e le trasformazioni del modello di business in itinere.

2. Che cosa deve contenere?

In un business plan non deve mancare la descrizione del:

– L’ Executive Summary

– La società

– I prodotti

– L’analisi di mercato

– La strategia di marketing

– La struttura del management

– Il piano di realizzazione

– I capitali necessari